lunedì 29 ottobre 2012

vediamoci in centro

in un periodo in cui si moltiplicano iniziative di quartiere legate al cinema (da quella sulla legalità in zona 2 a quella sulla costituzione per la zona 3), torna anche il cineforum gratuito di chiama milano, piccolo ma attivissimo spazio di largo corsia dei servi 11. che compie il percorso inverso: riportare i film in centro, proprio nel cimitero degli elefanti, inteso come luogo dove le sale chiudono. questa volta però la rassegna - inzona cinema - si occupa proprio di realtà lontanissime dal centro, di situazioni di periferia raccontate da punti di vista (e con modalità) differenti. l'idea, in effetti, è provare a capire come sta cambiando la città, ma, per chi ama i documentari, è anche un'occasione per scoprire nuovi autori, spesso incontrandoli di persona.

si comincia stasera alle 20.30 con entroterra giambellino, un mediometraggio work in progress, prodotto da lab80, ma anche un'inchiesta sul territorio condotta da un gruppo di giovani raccolti nel gruppo immaginariesplorazioni. alcuni di loro saranno presenti alla serata, durante la quale si discuterà anche del libro nella tana del drago, di cui abbiamo già parlato mesi fa. verrà infine inaugurata una mostra fotografica sul quartiere.

seguiranno altri tre appuntamenti: il 26 novembre, 42 storie da un edificio mondo, di francesca cogni e donatello de mattia (antichi amici di treninellanotte), che vi consiglio perché mescola disegni animati e riprese, musica, voci e suggestioni fotografiche per raccontare il condominio di viale bligny 42, al centro di tante polemiche, ma raramente esplorato. così, almeno. gli autori incontreranno gli spettatori (a lato, tre immagini del documentario).

il 17 dicembre toccherà a via - da - paolo sarpi, di lidia manzo, documentario (in inglese con sottotitoli) sulla realtà della chinatown milanese realizzato nel 2009 da una dottoranda in sociologia.

infine, il 21 gennaio, la curt de l'america, di cannito e ahmine, toccante e appassionante viaggio nella via padova profonda con la storia di un condominio che un tempo, nelle sue case di ringhiera, ospitava veneti e bergamaschi, oggi egiziani e senegalesi. anche in questo caso i registi saranno presenti.

l'ingresso è libero ma bisogna prenotarsi allo 02.76398628 oppure a negozio@chiamamilano.it

qui per saperne di più


treninellanotte@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget