giovedì 20 giugno 2013

piccola perla

c'è un piccolo gioiello in arrivo per rinfrescare la domenica dei cinefili. i fidanzati, di ermanno olmi, storia di un operaio milanese trasferito in sicilia e di un amore che rinasce. l'olmi migliore, come quello de il posto, capace di ritratti di raffinata sensibilità e di delicato pudore. ne ricordo una visione tv che mi lasciò folgorato. film del 1963, attori poco noti (lui, carlo cabrini, operaio anche nella vita, era al terzo film su quattro, lei, anna canzi, fece teatro), una sicilia sospesa fra tradizione e tralicci di futuro in un intenso bianco e nero.

morandini lo descrisse come un film sulla possibilità di comunicazione tra le persone negli stessi giorni in cui antonioni la negava ("perchè non sapeva scrivere i dialoghi", credo abbia detto risi), ma colpisce anche la finzione che sembra documentario. un film che lascia qualcosa di sospeso, volutamente non risolto. restaurato diversi anni fa.

lo proiettano domenica 23 giugno alle 21 al museo del cinema di viale testi

treninellanotte@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget