martedì 25 febbraio 2014

milano, africa

ponti tesi fra l'italia e l'africa. ponti di storie vere, di immagini, voci e persone. gettati da due appuntamenti in arrivo a milano fra domani, mercoledì 26 e sabato 1 marzo. si comincia domani all'anteo alle 21 con l'anteprima di va' pensiero-storie ambulanti, del regista etiope dagmawi yimer, che conoscete se avete visto il bellissimo documentario di andrea segre come un uomo sulla terra: è lui uno dei protagonisti del viaggio verso lampedusa raccontato nel film. va' pensiero-storie ambulanti incrocia due vicende, quella di mohamed ba, senegalese, attore e mediatore culturale, accoltellato a milano nel 2009 e mor sougou, sopravvissuto all'agguato con cui, nel dicembre 2011, a firenze vennero uccisi due senegalesi, connazionali di sougou.

va' pensiero-storie ambulanti mescola, spiega il regista "emozioni, paure, tentativi di rinascita di chi scopre di essere vittima di odio razzista". ospite della serata pap khouma, senegalese naturalizzato italiano, autore di quello che credo sia il primo libro uscito in italia sul tema dell'immigrazione africana ma scritto da un immigrato, io, venditore di elefanti. si entra prenotandosi allo 0243912769.

sabato, invece, al cinema beltrade, in via oxilia, si parla di egitto, di primavera araba, di sogni e contraddizioni con the square, che la regista americano-egiziana jehane noujaim ha realizzato per ripercorrere i moti di piazza tahrir, con la collaborazione di diversi videomaker. un punto di vista che cerca di essere più articolato e profondo sull'egitto di questi anni rispetto a quello dei
media occidentali. premiato un po' ovunque, dal sundance a toronto. non solo: proprio il 1 marzo, dopo la proiezione delle 21, saranno ospiti, via skype, il direttore della fotografia e uno dei protagonisti del film.

cosa c'è da vedere a milano-l'agenda di treninellanotte: la rassegna sul cinema israeliano a milano

treninellanotte@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget